Il festival si trasferisce a Ragusa Ibla

Dopo lo straordinario successo di pubblico delle prime due giornate che hanno visto nel centro storico di Ragusa superiore migliaia di fruitori pronti ad ascoltare i numerosi autori che si sono alternati, come da tradizione, gli appuntamenti delle domenica si svolgeranno nel cuore barocco della città, Ibla. Si parte alle 18 con l’evento dedicato all’Expo 2015, in collaborazione con Nosco e Antico Convento dei Cappuccini, inserito all’interno della sezione in cucina con le pubblicazioni di Gelasio Gaetani D’Aragona “Vini, amori” – Bompiani, Pino Cuttaia “Per le scale di Sicilia” – Giunti e Niko Romito “Dieci lezioni di cucina” – Giunti. Alle 18,30 nella Chiesa di San Giacomo (Giardino Ibleo) si chiude la sezione in favola con Guido Conti che racconterà “Il volo felice della cicogna Milou” – Rizzoli mentre Chiara Saraceno, all’auditorium San Vincenzo Ferreri, parlerà del volume “Il lavoro non basta” – Feltrinelli. Alle 20 appuntamento in Piazza Pola con Francesco Viviano che presenta “Io killer mancato” – Chiarelettere, Andrea Scanzi al Giardino Ibleo chiude la tre giorni di conversazioni in dialogo con “La vita è un ballo fuori tempo” – Rizzoli e Pietro Leveratto darà i suoi consigli musicali raccolti nel libro “Con la musica. Note e storie per la vita quotidiana” – Sellerio nella chiesa di Santa Teresa. A concludere la sesta edizione di “A Tutto Volume” sarà l’incontro di pugilato letterario in piazza Duomo alle 21.30, dove Marco Ardemagni e Tiziano Scarpa si sfideranno in sei round su “I promessi sposi”, diretti da un arbitro d’eccezione, il mitico Eugenio Canton in arte “Il Baci”, e con un giudice assolutamente speciale: il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *