Dal via alla notte la folla straripa

È tutta una giornata da record la prima di “A tutto volume” a Ragusa. Dal via alle 18.30 di venerdì 6 giugno fino a molto dopo la mezzanotte, la folla straripa con gli scrittori. La quinta edizione del festival letterario, di cui è direttore editoriale Roberto Ippolito, travolge la città che non pensa ad altro. E che respira l’atmosfera internazionale della grande scrittura. Per la spagnola Alicia Giménez-Bartlett, che inaugura l’evento con un’originale conversazione insieme a un’altra scrittrice, l’italiana Alessia Gazzola, il successo di pubblico è straordinario: “Qui c’è passione, c’è calore, il rapporto con i lettori non ha pari. Sono felice di stare in Sicilia, in questa Italia culla della cultura europea” dice la Bartlett.
Se impressiona l’affluenza per l’apertura in piazza San Giovanni, ai piedi della Cattedrale, dopo si registra un crescendo che anima tutti gli incontri in un clima di grande interesse per la varietà di temi proposti dagli scrittori più amati. Così è boom per Marco Travaglio che spazia dai tormenti della politica e dell’economia fino alla mafia. Tanta gente per Marino Sinibaldi e ancora per Riccardo Chiaberge, Valerio Castronovo e Alfio Caruso. Gran finale per Pietrangelo Buttafuoco, quasi teatro sul Ponte dei Cappuccini, e per Alessandro Borghese, lo chef che attrae una folla golosa in una città rinomata per i sapori speciali.

“È tutta una bellezza qui a Ragusa con il nostro festival e con la magia della città” dice Ippolito. “C’è un grande amore per questa manifestazione, siamo onorati” commenta Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo di “A tutto volume”, promosso dalla Fondazione degli Archi, con il patrocinio del Comune, della Regione Siciliana e della Camera di Commercio.

Protagonisti di sabato 7 giugno, a Ragusa Superiore, sono Chiara Valerio, Innocenzo Cipolletta, Giancarlo De Cataldo, Gianni Berengo Gardin, Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello, Corrado Formigli, Loredana Lipperini, Alessia Gazzola, Costantino D’Orazio e Marco Steiner.

Domenica 8, tutti gli appuntamenti si trasferiscono a Ibla, patrimonio mondiale Unesco, nell’incanto dei suoi scorci barocchi. Con i loro libri ci sono Roberta Corradin, Silvia Avallone, Antonio Forcellino, Marco Damilano, Luciana Castellina e Domenico De Masi.

Oltre questi nomi di spicco, sono previsti “Extra volume”, proposte legate al talento del territorio, e uno spazio dedicato ai bambini con tante attività per stimolare la fantasia attraverso la lettura. Nella centralissima via Roma è allestita la mostra “Scrittori. La fotografia incontra la letteratura”, un progetto di Contrasto con la Fondazione Musica per Roma. In piazza San Giovanni sono installati libri giganti per sedersi o assistere agli incontri mentre dorsi di volumi decorano i portici del palazzo di fronte alla Cattedrale.

Accolto calorosamente da Ragusa, il festival attira lettori e turisti da tutta Italia. La città si mette in vetrina, consapevole del suo fascino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *